Cittadinanza

Nell’ambito delle disposizioni urgenti introdotte con il D.L. 113 del 2018 sono previste alcune modifiche ed integrazioni in materia di acquisizione e revoca della cittadinanza, come disciplinate dalla legge n. 91 del 1992. Tra le novità si prevede l’introduzione della revoca della cittadinanza in caso di condanna definitiva per taluni gravi delitti, l’aumento da due a quattro anni del termine entro cui devono concludersi i procedimenti per l’acquisto della cittadinanza, l’aumento del contributo richiesto per le istanze e gli altri atti relativi alla cittadinanza.
Nelle ultime legislature sono state oggetto di esame parlamentare diverse proposte di riforma complessiva della legge sulla cittadinanza con la finalità di adeguare l’impianto normativo vigente al massiccio aumento dei flussi migratori, senza tuttavia giungere all’approvazione di un testo definitivo. In tale contesto, nella XVIII legislatura la Commissione affari costituzionali della Camera ha avviato l’esame di una proposta di legge di iniziativa parlamentare (C. 105).

Tratto da: www.camera.it
Nota sul Copyright: L’utilizzo, la riproduzione, l’estrazione di copia, ovvero la distribuzione delle informazioni testuali e degli elementi multimediali disponibili sul sito della Camera dei deputati è autorizzata esclusivamente nei limiti in cui la stessa avvenga nel rispetto dell’interesse pubblico all’informazione, per finalità non commerciali, garantendo l’integrità degli elementi riprodotti e mediante indicazione della fonte.

Lascia un commento