Privacy Policy - Cookies Policy- Termini e condizioni

Please visit our new website audiobookgratis.it. It's absolutely free!



Static Wikipedia: Italiano - Inglese - Francese - Spagnolo - Tedesco - Portoghese - Olandese - Polacco - Russo - CineseTurco - Svedese - Swahili - Afrikaans - Vietnamita - Ebraico - Greco - Arabo - Coreano - Finlandese - Winaray - Giapponese - Ungherese - Bulgaro - Farsi - Danese - HindiLituano - Lettone - Catalano - Euskera - Esperanto - Estone -Norvegese -Rumeno -
 Static Wikipedia - Other Languages:  aa - aab - als - am - amg - an -  arc- as - ba - bar - bat - bcl -  be - bh - bi - bm - bn - bo - bpy - br - bs - bug - bxr - cdo - ce - ceb - ch - cho - chr - chy - co - cr - crh - cs - csb - cu - cv - cy- diq - dib - dv - dzee - eml  - ext - fa - ff - fiu - fj - fo - frp - fur - fy - ga - gan - gd - gl - glk . gn - got - gugv - ha - hak  - hif - ho - hr - hsb  - hy - hz -ia- id - ie - ig - ii - ik - ilo - io - is - iu - jbo - jv - ka - kaa - kab - kg - ki - kj - kk - kl - km - kn - kr - ks - ksh - ku - kv - kw - ky - la - lad - lb - lbe - lg - li - lij - lmo - ln - lomdf - mg - mh - mi - mk - ml - mn - mo - mr - mt - mus -my - myv - mzn - na - nh - nap - ne - nds - new -ng - nn - nov - nrm - nv - ny - oc - om - or - os - pag - pa - pdc - pih - pi - pms - ps - qu - rm - rmy - rn - rw - sa- sah - sc -scn - sco -sd - se - sg - sh - si - simple - sk - sl - sm - sn - so - sr - srn - ss - st - stq - su - szl - ta - te - tet - tg - th - ti - tk - tl - tlh - tn - to - tpi - ts - tt - tum - tw - ty - udm - ug - uk - ur - uz - ve - vec - vi - vls - vo - wa - war - wo - wuu -xal - xh - yi - yo - za - zea - zu -  
Other Static Wikipedia: .org - .it - .net - .eu - com - controversi.org - literaturaespanola.es - Quality articles
Wikipedia for Schools: English - French - Spanish - Portuguese
101 free audiobooks - Stampa Alternativa - The Open DVD - Open Bach Project  - Liber Liber - PunchLibretti d'opera - Audioletture - Audible
Appunti di informatica libera - Conferenze - Audiobook PG - Bach Organ WorksEnglish PG - Italiano PG - GNUtemberg - Guide LinuxAnonymous PG -
Holy Bible: King James Version -  OnLine Bible - Spanish Reina Valera - French Segond - World English Bible - KJV Concordances - Concordanza Biblica -
Portale:Archeologia - Wikipedia

Portale:Archeologia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


Benvenuti nel portale Archeologia,
la risorsa che vi permetterà di esplorare facilmente il mondo delle voci di archeologia di it.wiki!

Se non vedete gli ultimi aggiornamenti cliccate su svuota cache


[[Immagine:{{{sfondo}}}|center]]
[[Image:{{{logo}}}|25px]]
Archeologia

L'archeologia (termine derivato dal greco Α?χαιολογία, composizione di α?χαίος archàios "antico" e λόγος, lògos = "discorso" o "studio") è la disciplina che studia le civiltà e le culture umane del passato, e le loro relazioni con l'ambiente circostante, mediante la raccolta, la documentazione e l'analisi delle tracce materiali che hanno lasciato (architetture, manufatti, resti biologici e umani).

[[Immagine:{{{sfondo}}}|center]]
[[Image:{{{logo}}}|25px]]
In Vetrina...

La Tomba di Tutankhamon (nota anche come KV62) è il luogo di sepoltura, nella Valle dei Re, del giovanissimo sovrano della XVIII dinastia che salì al trono all'età di 9 anni e morì, verosimilmente, all'età di 18-20 anni.

È bene rammentare che le 62 sepolture principali della Valle dei Re sono numerate progressivamente (sigla "KV"= King's Valley, seguita da un numero), ma è bene tenere anche presente che la numerazione non ha nulla a che vedere con la progressione sul trono dei proprietari; nel 1827, infatti, l'egittologo inglese John Gardner Wilkinson numerò le tombe già scoperte da 1 a 22 seguendo l'ordine geografico da nord a sud. Da tale data, però, ovvero dalla KV23 in poi, il numero corrisponde all'ordine di scoperta di qui il numero 62 assegnato alla sepoltura del faraone fanciullo che è ad oggi, pertanto, l'ultima rinvenuta nella Valle.

L'importanza della scoperta, forse la più famosa della storia dell'egittologia, risiede, prima di tutto, nel fatto che si tratta di una delle poche sepolture di sovrano dell'antico Egitto pervenutaci quasi intatta e, conseguentemente, tra tutte quelle note, la più ricca. La scoperta di Howard Carter, il 4 novembre 1922, fu permessa dalla "sponsorizzazione" di Lord Carnarvon.

[[Immagine:{{{sfondo}}}|center]]
[[Image:{{{logo}}}|25px]]
Immagine in evidenza
Honduras Una stele di Copàn
Storia dei Maya
[[Immagine:{{{sfondo}}}|center]]
[[Image:{{{logo}}}|25px]]
Ultime notizie
  • 15 settembre 2006 - A Veracruz, (Messico), durante alcuni scavi per la costruzione di una strada, è stata ritrovata una tavoletta di pietra risalente al 900 a.C., su cui sono incisi 62 simboli: pare che si tratti della scrittura più antica trovata sul continente americano. La scrittura potrebbe appartenere alla civiltà degli Olmechi. Probabilmente gli Olmechi (sviluppatesi intorno al 1200 a.C.) avevano già scoperto la scrittura, ma essi incidevano i loro simboli su materiali deteriorabili, come il legno, che quindi non sono giunti fino a noi. Sicuramente sarà molto arduo decifrare questa scrittura fino a quando non verranno ritrovate altre tavolette simili.
  • 30 maggio 2006 - Un’antica struttura di pietra (127 blocchi di pietra, ognuna pesante varie tonnellate, sulla sommità di una collina) è stata ritrovata nella Foresta Amazzonica (nello stato brasiliano di Amapa, all’estremo nord del Brasile) da alcuni archeologi brasiliani. Si presume che il sito servisse come un osservatorio astronomico o un luogo di culto. Il fatto più importante è che sembrerebbe precedente alla colonizzazione degli europei e suggerirebbe una conoscenza sofisticata dell’astronomia (la struttura viene paragonata al sito inglese di Stonehenge). In precedenza si pensava che, prima della colonizzazione europea, nella Foresta Amazzonica non esistessero civiltà avanzate. Non si è ancora certi di quando la struttura venne costruita, ma sono stati trovati frammenti di ceramica indigena datati a 2.000 anni fa. Le pietre sembrano essere state disposte per indicare il solstizio d’inverno, nel momento in cui il sole si trova nel punto più basso del cielo.
  • 22 maggio 2006 - Un team di archeologi egiziani ha individuato una città romana sommersa sulle coste del Mediterraneo a 35 chilometri ad est del canale di Suez. Gli scavi hanno riportato alla luce palazzi, bagni, monete, vasellame di bronzo e di terracotta e le rovine di una fortezza romana che risalgono al periodo che va dal 30 a.C al 337 d.C. Gli archeologi hanno trovato anche quattro ponti che portano ad un castello sommerso.
  • 17 aprile 2006 - Una missione tedesco/egiziana ha ritrovato i resti del più antico edificio residenziale dell’Egitto a Maadi, un sobborgo a sud del Cairo. Risalirebbe addirittura a diecimila anni fa. L’entrata porta ad una caverna scavata nella montagna e quindi ad un cunicolo alto 5,50 metri e largo 70 centimetri. La costruzione è in pietra e sassi e accuratamente ricoperta con fango essiccato.
  • 31 marzo 2006 - Un team di archeologi egiziani e spagnoli ha scoperto l'ingresso di una tomba a Zira Abu al-Naga, sulla sponda ovest del Nilo, a sud della città di Luxor. Le iscrizioni trovate sulle relative pareti e le scene dipinte, spiegano i rituali religiosi esercitati dagli antichi Egiziani e mostrano come hanno scavato le tombe. Secondo i primi accertamenti sembrerebbe che la tomba sia appartenuta ad un funzionario che eseguiva decorazioni nelle tombe e nei templi. Le decorazioni della tomba risalgono al regno della regina Hatshepsut, XVIII dinastia egizia (1580 - 1314 a.C.)
  • 24 marzo 2006 - Il Centro di Studi papirologici dell'Università degli Studi di Lecce ha acquisito un'importantissima collezione di papiri greci. Si tratta di 30 splendidi pezzi contenenti testi documentari inediti, originariamente recuperati da involucri di cartongesso di mummie. I papiri, in eccellenti condizioni di conservazione, sono di epoca ellenistica.
  • 11 marzo 2006 - A Luxor, un gruppo di archeologi tedeschi, ha rinvenuto 17 statue della dea Sekhemet. Le statue della dea della guerra sono alte quasi due metri, si trovavano nel tempio di Amenhotep III e risalgono alla XVIII dinastia (1580 - 1314 a.C.).
  • Nel febbraio 2006 è stata scoperta nella Kings Valley una nuova camera chiamata KV63 che è appartiene all'epoca di Tutankhamon (quattordicesimo secolo a.C, Nuovo Regno). Scavata direttamente nella roccia a 5 metri di profondità vi è una camera sigillata. Purtroppo contiene solo sette sarcofagi vuoti,cinque per adulti, uno per un bambino e uno per neonato, il legno è molto deteriorato. Sembra sia un magazzino per i materiali utilizzati per la mummificazione. Si trova a soli 14 metri dalla tomba di tutankhamon.
[[|Leggi...]]
[[Immagine:{{{sfondo}}}|center]]
[[Image:{{{logo}}}|25px]]
Voce in evidenza

Con il nome Valle dei re si suole indicare un'area geografica dell'Egitto, situata vicino all'antica Tebe, l'odierna Luxor, il cui accesso è a meno di 3 km dalla riva occidentale del Nilo, di rilevante importanza archeologica.

Per un periodo di quasi 500 anni (a partire dalla XVIII sino alla XX dinastia) ovvero dal 1552 a.C. al 1069 a.C. venne scelta, per vari motivi, quale sede delle sepolture dei Sovrani dell'antico Egitto, quelli che, proprio a partire dalla XVIII Dinastia prenderanno il nome di "Per-Aa", ovvero "Grande Casa", da cui il nostro termine di Faraoni.

[[Immagine:{{{sfondo}}}|center]]
[[Image:{{{logo}}}|25px]]
Sapevi che...

L'archeologia misteriosa, nota anche come fantarcheologia, archeologia proibita o pseudoarcheologia (in inglese pseudoarchaeology) (...) è un termine generico riferito a tutte quelle attività legate alla scienza del passato che giungono a conclusioni rigettate dalla gran parte della comunità scientifica internazionale. Questo termine viene spesso associato con l'investigazione di teorie a volte non suffragate da prove e, di conseguenza, non accettate dall'ambiente accademico, come l'esistenza dell'Arca di Noè sul Monte Ararat o di continenti perduti come Atlantide o Mu, l'idea di contatti diretti tra le antiche civiltà egiziana e Maya o come l'influenza degli UFO o antichi astronauti sulle civiltà del passato, nota come teoria del paleocontatto.

[[Immagine:{{{sfondo}}}|center]]
[[Image:{{{logo}}}|25px]]
Archeologia... varia
[[Immagine:{{{sfondo}}}|center]]
[[Image:{{{logo}}}|25px]]
Cosa c'è da fare

Un primo passo sarebbe quello di ampliare le voci esistenti a livello di stub. Come seconda cosa mi sembra siamo carenti per quanto riguarda le zone dell'America del Nord e l'Asia.

[[|Leggi...]]
[[Immagine:{{{sfondo}}}|center]]
[[Image:{{{logo}}}|25px]]
Portali collegati
[[Immagine:{{{sfondo}}}|center]]
[[Image:{{{logo}}}|25px]]
Archeologia - Preistoria

La preistoria è la fase della storia dell'uomo antecedente alla comparsa di testimonianze scritte. Il termine indica pure la disciplina (più precisamente paletnologia) che studia la presenza e l'attività dell'uomo nella preistoria.

[[|Leggi...]]
[[Immagine:{{{sfondo}}}|center]]
[[Image:{{{logo}}}|25px]]
Archeologia classica

Con il termine Archeologia classica ci si riferisce agli studi archeologici delle grandi civiltà mediterranee. Gli archeologi del XIX secolo furono attirati dallo studio delle società di cui avevano letto in testi latini e greci. Molte università e nazioni straniere hanno programmi di scavo e scuole nell'area.

[[|Leggi...]]
[[Immagine:{{{sfondo}}}|center]]
[[Image:{{{logo}}}|25px]]
Egittologia

Il termine Egittologia designa, all’interno delle discipline dell’archeologia e della storia antica, il campo di studio che si interessa specificatamente della zona geografica corrispondente all’Egitto odierno, in relazione al periodo della sua storia corrispondente all’età pre-faraonica ed antica. L’egittologia riguarda lo studio scientifico della cultura dell’Antico Egitto (letteratura, storia, religione, arte ed economia) dal quinto millennio AC fino alla fine del dominio romano nel IV secolo.

[[|Leggi...]]
[[Immagine:{{{sfondo}}}|center]]
[[Image:{{{logo}}}|25px]]
Civiltà precolombiane

Con il termine civiltà precolombiane, si indicano collettivamente tutte le civiltà indigene che popolavano l'America centro-meridionale, e che vennero conosciute dagli europei a seguito della scoperta delle Americhe da parte di Cristoforo Colombo, da cui il nome, avvenuta il 12 ottobre 1492.Questa data è sicuramente un riferimento simbolico o forse di comodo per riassumere e semplificare un incontro tra due mondi profondamente diversi che, iniziato molti secoli prima dello sbarco del genovese, continua ancor'oggi.

[[|Leggi...]]
[[Immagine:{{{sfondo}}}|center]]
[[Image:{{{logo}}}|25px]]
Siti archeologici

Micene è una città della Grecia antica, situata a nord-est, nella pianura di Argo, a circa 12 km dal mare e a 9 dalla città di Argo.

È inserita nell'elenco dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.

[[|Leggi...]]
[[Immagine:{{{sfondo}}}|center]]
[[Image:{{{logo}}}|25px]]
Musei archeologici
[[Immagine:{{{sfondo}}}|center]]
[[Image:{{{logo}}}|25px]]
Avviso agli... Indiana Jones

Si svolgerà a Torino, martedì 30 maggio, presso la Sala Conferenze dell'Archivio di Stato (piazza Mollino, 1) un Convegno Romanistico e Mostra Egittologica sul tema "Oltre la cataratta del Nilo: Roma ai confini del mondo. Cornelio Gallo e l'isola di File nell'Età di Augusto". Il programma prevede l'apertura della manifestazione alle ore 15, con l'intervento del dott. Alain Elkann (Presidente della Fondazione Antichità Egizie di Torino) e della dott.ssa Eleni Vassilika (Direttrice del Museo delle Antichità Egizie di Torino). Seguiranno gli interventi, alle ore 15.15 del prof. Felice Costabile (Università Mediterranea di Reggio Calabria) su La Trilingue di File: le imprese di Cornelio Gallo in Egitto e in Etiopia; alle 16, prof. Orazio Licandro (Università "Magna Graecia" di Catanzaro) su La Prefettura d'Egitto fra conservazione ed innovazione istituzionale; alle 16.30, prof. Francesco Arcaria (Università di Catania) su Crimini, processo e morte di Cornelio Gallo e, alle ore 17, prof. Alessandro Roccati (Università di Torino) su Il tempio di Hator a File ed il restauro dell'avancorte augustea.

[[|Leggi...]]