EUROPA/SPAGNA – Nuovo direttivo per l’Ong Misión América: un aiuto allo sviluppo integrale delle persone

 181 total views,  1 views today

Madrid – L’Ong Misión América ha appena eletto il suo nuovo direttivo per i prossimi quattro anni : il Presidente sarà Fernando Redondo Benito, di Toledo, che assume questo compito, come ha dichiarato, con responsabilità ed entusiasmo al servizio della missione della Chiesa, cercando di migliorare le condizioni di vita dei paesi in cui sono presenti i missionari spagnoli, in America latina e Africa. Lo affiancheranno Javier Carlos Gómez, delegato delle Missioni di Valladolid, come vicepresidente; la segretaria Pilar García Cabañero, di Albacete; Javier Sobrini come economo. Membri del Consiglio direttivo sono José Luis Arjona, María José Ballesteros, José María Calderón, Direttore nazionale delle Pontificie Opere Missionarie, e Mª Carmen García-Castro.
Come Organizzazione Non Governativa per lo Sviluppo, Misión América è nata il 17 novembre 1993, con il consenso dei missionari spagnoli espresso in uno degli incontri dell’Opera Sacerdotale Ispanoamericana . Da quel momento, Misión América è stata legata alla Commissione Episcopale per le Missioni e la Cooperazione con le Chiese della Conferenza Episcopale Spagnola, lavorando a stretto contatto con questa Commissione, con le Delegazioni missionarie di tutte le diocesi, e in particolare con i missionari che hanno trovato un sostegno per sviluppare e promuovere piccoli progetti sociali.
L’Assemblea elettiva della Ong è stata ospitata nella sede della Direzione nazionale delle Pontificie Opere Missionarie della Spagna, alla quale hanno partecipato anche il Presidente della Commissione Episcopale per le Missioni della Conferenza Episcopale Spagnola, Mons. Francisco Pérez González , e il Direttore nazionale delle POM, don José María Calderón Castro.
Secondo la nota inviata all’Agenzia Fides, la Ong Misión América è presente con le sue delegazioni in tutta la Spagna e anche in America Latina, inoe fa parte della “Rete di Enti per lo Sviluppo Solidale” , che è un gruppo di 50 organismi dedicati alla Cooperazione allo Sviluppo, che intendono risvegliare nei cittadini la preoccupazione e l’impegno per un mondo più giusto e solidale, proponendo alternative coerenti con i valori cristiani, in collaborazione con ai soggetti e istituzioni sociali.