Gaspara Stampa – Queste rive ch’amai sì caldamente

Queste rive ch’amai sì caldamente,
rive sovra tutt’altre alme e beate,
fido albergo di cara libertade,
nido d’illustre e riposata gente,
chi ‘l crederia? mi son novellamente
sì fattamente fuor del cor andate,
che di passar con lor le mie giornate
mi doglio meco e mi pento sovente.
E tutti i miei disiri e i miei pensieri
mirano a quel bel colle, ove ora stanza
il mio signor e i suoi due lumi alteri.
Quivi, per acquetar la desianza,
spenderei tutta seco volentieri
questa vita penosa che m’avanza.

14 Views
Don`t copy text!