Please visit our new website audiobookgratis.it. It's absolutely free!

Privacy Policy - Cookie Policy - Termini e condizioni di servizio




Sorry, but we don't accept any kind of donations.
But if you insist, you can help us indirectliy. Just subscribe our YouTube channel.

buying one of our books here (some of theme are also available for free download):

Il volto di Don Chisciotte [INFO] [BUY NOW] [E-BOOK PUB] [GET A FREE COPY] [AUDIO EXTRACT]
Debito Formativo [INFO] [BUY NOW] [E-BOOK EPUB] [KINDLE] [AUDIO EXTRACT]
Nunc et in hora mortis nostrae [BUY NOW] [AUDIOBOOK] [E-BOOK EPUB] [FREE PDF EDITION] [YOUTUBE]
Audiolibri Audible [LINK] [CURATELA LIBRIVOX]
Installare WordPress ed evitare lo stress [E-BOOK EPUB] [KINDLE]
Duepuntozero [BUY NOW] [FREE PDF EDITION]
Un giorno tutto questo dolore ti sarà inutile (never completed) [FREE ODT EDITION]
Difendere la Privacy (very, very old) [FREE PDF EDITION]

We support the Kiwix project (ZIM format) for reading Wikipedia, Wikisource, Wikinews, Wikibooks, Wikiquote, Wikihow, Wikiwoyage, Wikitionary, Wikiversity.
Project Gutenberg, Videos, Vikidia and Other Resources off line


Idillio

L’idillio è un componimento poetico di brevi dimensioni con spiccate caratteristiche soggettive. Il nome in greco significa letteralmente “piccola scena” o “piccola poesia”. Fu usato per la prima volta, forse, dal grammatico Artemidoro di Tarso[1] per definire i carmi scritti da Teocrito nel III secolo a.C. Una parte dei testi di Teocrito (ovvero i carmi I e III-XI)[2] presenta un’ambientazione pastorale, che poi per estensione è stata considerata una caratteristica dell’idillio, o del “carme bucolico“.

Nella letteratura italiana, l’aggettivo “idillico” si usa per definire espressioni poetiche (per esempio nella poesia lirica di modello petrarchesco, nella Gerusalemme Liberata o nella favola pastorale Aminta di Torquato Tasso) che presentano una ambientazione naturale svolta in toni idealizzati, come mondo di pace e armonia contrapposto alla realtà.

In epoca moderna sei poesie di Leopardi, composte negli anni 1819-21, vennero dall’autore stesso definite idilli[3] come si vede chiaramente nei manoscritti[4]; in seguito il critico De Sanctis attribuì lo stesso nome, preceduto dall’aggettivo “grandi”, ai Canti composti negli anni 1829-31 nei quali riconobbe caratteri affini a quelli dei “primi” o “piccoli” idilli. Con Leopardi comunque l’idillio viene a perdere ogni legame con il modello ellenistico e bucolico e diventa un genere in cui esprimere la propria interiorità traendo spunto da una contemplazione del mondo naturale. Infatti, in un appunto dei Disegni letterari (1828) il poeta scrive: “idilli esprimenti situazioni, affezioni, avventure storiche del mio animo”.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ suo figlio Teone, vissuto al tempo di Augusto, curò l’edizione dei carmi di Teocrito che fu conosciuta di Virgilio
  2. ^ Raffaele Cantarella, Letteratura greca, Società editrice Dante Alighieri,1985, p.465
  3. ^ L’infinito, Alla luna, La sera del dì di festa, Il sogno, La vita solitaria e il frammento Lo spavento notturno
  4. ^ L’Infinito (1819) in Biblioteca Nazionale di Napoli



This article uses material from the Wikipedia article Idillio, which is released under the Creative Commons Attribution-Share-Alike License 3.0.


I commenti qui sono chiusi.