Il sito di notizie online di Hong Kong “Stand News” rimuove articoli e sospende abbonamenti in seguito alla chiusura di Apple Daily

 169 total views,  1 views today

Un'ao autore di AppleDaily arrestato secondo la legge sulla sicurezza nazionale

Una pagina tratta da Stand News.

Il seguente post è stato scritto da Selina Cheng e pubblicato [en, come tutti i link successivi, salvo diversa indicazione] da Hong Kong Free Press il 28 giugno 2021. È stato ripubblicato su Global Voices sulla base di un accordo di partenariato sui contenuti.

Stand News, il sito di notizie online pro-democrazia, ha annunciato che rimuoverà gli articoli di opinione e le colonne pubblicate prima di maggio e smetterà di accettare donazioni al fine di ridurre i rischi previsti dalla legge sulla sicurezza nazionale. L'annuncio è stato fatto in seguito a segnalazioni di minacce anonime ad alcuni media di Hong Kong.

Il notiziario, finanziato dai lettori,  il 27 giugno ha dichiarato [zh] che avrebbe rimosso tutti gli articoli pubblicati dai suoi collaboratori ed editorialisti e ai articoli di opinione pubblicati prima di maggio. Il blog conteneva decine di articoli di notizie e commentatori politici della città.

Gli sviluppi sono arrivati dopo che all'ormai defunto quotidiano Apple Daily e ad ai siti di informazione indipendenti della città sono stati inviati messaggi anonimi contenenti minacce ed elenchi completi del loro personale a tempo pieno e parziale.

Il tabloid pro-democrazia Apple Daily, fondato nel 1995, ha smesso di pubblicare il 24 giugno dopo che cinque dei suoi dirigenti e uno scrittore editoriale sono stati arrestati con l'accusa di cospirazione con forze straniere per mettere in pericolo la sicurezza nazionale. Un ao editorialista è stato arrestato il 27 giugno all'aeroporto.

Le autorità hanno anche congelato 18 milioni di dollari di Hong Kong (2,3 milioni di dollari americani) in fondi dalle società madri del giornale, rendendo loro impossibile pagare gli stipendi del personale.

Stand News, un media online indipendente fondato nel 2014, si è concentrato principalmente su notizie politiche e giudiziarie sulla scia delle proteste del 2019.

Per evitare ulteriori perdite finanziarie nel caso in cui i suoi conti venissero congelati, il media ha affermato che smetterà di accettare nuove donazioni e sospenderà i pagamenti dai donatori regolari. La società ha affermato di avere risorse sufficienti per operare per i prossimi 9-12 mesi.

Sei dei suoi direttori aziendali, tra cui Margaret Ng e la celebrità pro-democrazia Denise Ho, si sono dimessi dall'azienda, lasciando al comando il caporedattore Chung Pui-kuen e il co-fondatore Choi Tung-ho.

L'azienda ha inoe rescisso i contratti di lavoro del personale che aveva lavorato in azienda per oe sei mesi al fine di liquidare i bonus, e nel mese di maggio ha riassunto la maggior parte con un nuovo contratto.

Messaggi minacciosi

Apple Daily e ai notiziari indipendenti hanno riferito di aver ricevuto messaggi minacciosi anonimi negli ultimi giorni, ha affermato Oiwan Lam, giornalista indipendente veterana ed editore di Global Voices East Asia sulla sua pagina Patreon. Un messaggio conteneva un elenco completo con i nomi di tutti i direttori e il personale impiegati presso l'azienda, compresi quelli che lavoravano part-time. Lam ha scritto:

While it is comparatively easy to dig up the list of a company’s board of directors through the company registry, to obtain the list of a company’s staff members, one needs to get access to either the tax authorities or the Mandatory Provident Fund.

Mentre è relativamente facile procurarsi l'elenco del consiglio di amministrazione di una società attraverso il registro delle società, per ottenere l'elenco dei membri del personale di una società è necessario accedere alle autorità fiscali o al Fondo di previdenza obbligatorio.

E ha aggiunto:

I believe Stand News took the risk control measures against such threats — to minimize the collateral damage to individuals and the financial loss once the security police takes action against it.

Credo che Stand News abbia adottato le misure di controllo del rischio contro tali minacce per ridurre al minimo il danno collaterale alle persone e la perdita finanziaria una volta che la polizia di sicurezza interviene contro di essa.

In risposta ai cambiamenti della Stand News, l'Associazione dei giornalisti di Hong Kong ha dichiarato [zh]:

That yet another media restricts its operations under the national security law reflects that Hong Kong’s news industry is facing increasingly severe circumstances. Hongkongers are entitled to the right to freedom of the press and of expression under the Basic Law. HKJA urges the government to take the lead in defending such rights.

Il fatto che l'ennesimo media limiti le sue operazioni in base alla legge sulla sicurezza nazionale riflette il fatto che l'industria dell'informazione di Hong Kong sta affrontando circostanze sempre più gravi. I cittadini di Hong Kong hanno diritto al diritto alla libertà di stampa e di espressione ai sensi della Legge fondamentale. HKJA esorta il governo a prendere il comando nella difesa di tali diritti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.