Web Analytics

Static Wikipedia: Italiano -Inglese (ridotta) - Francese - Spagnolo - Tedesco - Portoghese
 
Esperanto - Napoletano - Siciliano - Estone - Quality - New - Chinese Standard  - Simple English - Catalan - Gallego - Euskera
Wikipedia for Schools: English - French - Spanish - Portuguese
101 free audiobooks - Stampa Alternativa - The Open DVD - Open Bach Project  - Libretti d'opera - Audiobook PG

Utente:Paolo Sarpi II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Chi fu Paolo Sarpi da cui “immodestamente” ho preso il nome, nella speranza che attraverso il nome il suo spirito mi illumini d'immenso?

Sotto il dogado di Leonardo Donà(Leonardo Donato) venne nominato canonico della Repubblica il frate servita Paolo Sarpi per rappresentare la Serenissima nella contesa con la curia romana, la quale pretendeva di avere giurisdizione sul clero residente nei territori della Repubblica Veneta anche per reati che contravvenivano alla legalità marciana. Venezia, città cristianissima, era però poco propensa a sottomersi al potere temporale della Chiesa. Nonostante la scomunica che il frate subì, esso rimase fedele alla Chiesa Cattolica, continuando a far dir messa. Per rappresaglia alcuni sicari romani gli tesero un agguato che grazie a Dio non andò a “buon” fine (“ignosco stilum romanae curiae”), riuscirono a ferirlo con un pugnale, aggredendolo sopra un ponte di Venezia, ma non a ucciderlo; diedero alle fiamme anche la preziosissima biblioteca di Fra' Paolo Sarpi: in essa c'erano tutti i suoi studi, compresi quelli dai quali si sarebbe potuto evincere che al frate servita va il merito della scoperta della circolazione sanguigna. Le sue spoglie mortali sono tuttora venerate presso la Chiesa di San Michele in Isola (Venezia).

Busto di Fra Paolo Sarpi:[img]http://i2.tinypic.com/sbqxb4.jpg[/img]


[modifica] Chi sono!

Il mio soprannome o menda è Berto.

Sono un indigeno veneto: di etnia, cultura, lingua, civiltà. Tra i miei principali antenati vi sono i Paleoveneti o Veneti Primi a cui sono molto legato e di cui sono orgoglioso.

La mia lingua veneta discende direttamente dalla loro (il venetiko/lingua venetica) e partecipa della fitta rete linguistica che costituisce il bosco o la verde foresta delle lingue umane del pianeta Terra, con tutte le sue parentele, variamente classificate piú o meno correttamente.

Abito vicino al torrente Astico che discendendo dalle prealpi vicentine, nelle stagioni secche si interra per riaffiorare piú a valle come Tésina e poi confluire nel Bacchiglione che piú oltre sfocia nel mar di Adria(Adriatico).

Appartengo al Popolo Veneto uno tra i piú antichi e civili popoli d’Europa che vive su questa terra veneta da oltre 3 mila anni e il mio spirito vibra con quello di coloro che nei millenni precedenti, sono nati, vissuti e morti in questo suolo, il cui umus è costituito anche dalla loro polvere.

Di professione faccio il mestiere di Spazzacamino.

Spazzacamino Veneto nel 1500[img http://i2.tinypic.com/sbr33d.jpg[/img]

Lavoro in proprio come artigiano, sono al contempo datore di lavoro di me stesso e lavoratore dipendente di me medesimo. Mi guadagno il pane giorno per giorno con il sacro sudore della fronte, come Dio comanda. Vivo come gli uccellini dell’aria, di libero mercato e sono perennemente un precario, ma non mi lamento. I miei padroni sono i clienti-utenti che decidono, liberamente, se darmi o non darmi lavoro, se ne hanno bisogno e se me lo merito per competenza e affidabilità.

Mi sento un principe perché, come tutti gli uomini, sono figlio del re dei re che detto in confidenza sarebbe il creatore, l’artefice di tutto, l’artigiano per eccellenza, il filatore della polvere cosmica, del tessuto quantico e delle stringhe vibranti.

Tra le parole che preferisco vi sono : libertà, onore, responsabilità, coraggio, lavoro, onestà, rispetto, competenza.

Il mio modello sono i miei antenati che nei millenni precedenti hanno ben saputo condursi lungo la storia, nonostante le traversie e le vicende anche tragiche che ci sono capitate.

Nella sua lunga storia il mio popolo ha espresso la piú splendida repubblica mai esistita, la Repubblica Serenissima Veneta, gloria d’Europa e perenne faro di civiltà, dove gli uomini non si sono mai scannati tra loro per moti interni.

Sono cittadino italiano ed europeo e la mia seconda lingua è quella italiana.

[modifica] Alcuni miei lievi e a volte contestati contributi nelle seguenti voci e relative pagine di discussione:


[modifica] Le critiche a Paolo Sarpi II

Ho provveduto a sviluppare la mia pagina utente dopo che l'utente Aldo ha inserito tale suo commento (vedasi in cronologia): Paolo Sarpi II mi dà la sensazione che avesse già deciso in base alla sua ideologia come interpretare i dati delle sue ricerche. Aldo

La sezione in oggetto è in fase di elaborazione.







Se avete qualcosa da dirmi vi sarei grato se me lo diceste nella pagina della discussione (aspre critiche comprese).