Manifestazioni di interesse per la nomina di un componente del Consiglio della magistratura militare – Avviso pubblico

Ai sensi dell’articolo 60, comma 1, lettera d), del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, i Presidenti delle due Camere, d’intesa tra loro, nominano un componente del Consiglio della magistratura militare, che assume le funzioni di Vice Presidente.

Tale componente, estraneo alla magistratura militare, è scelto tra professori ordinari di università in materie giuridiche e avvocati con almeno quindici anni di esercizio professionale. Non può esercitare attività professionale suscettibile di interferire con le funzioni della magistratura militare, né può esercitare attività professionale nell’interesse o per conto, ovvero contro l’amministrazione militare.

Il Consiglio dura in carica quattro anni.

Coloro che intendono manifestare la propria disponibilità per la nomina alla carica di componente del Consiglio della magistratura militare devono comunicare tale disponibilità a pena di irricevibilità:

1) entro e non oltre trenta giorni dalla pubblicazione del presente avviso;
2) esclusivamente tramite posta elettronica certificata, contestualmente ad entrambi i seguenti indirizzi: elisabetta.casellati@pec.senato.it e roberto.fico@certcamera.it

I candidati, nell’inviare la propria manifestazione di disponibilità, devono allegare i seguenti documenti:

a) un dettagliato curriculum vitae, dal quale risulti il possesso dei requisiti di cui all’articolo 60, comma 1, lettera d), del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66;
b) copia di un documento di identità in corso di validità.

Le manifestazioni di interesse pervenute e la relativa documentazione resteranno nella esclusiva disponibilità dei titolari del potere di nomina.

Roma, 5 novembre 2018

Tratto da: www.camera.it
Nota sul Copyright: L’utilizzo, la riproduzione, l’estrazione di copia, ovvero la distribuzione delle informazioni testuali e degli elementi multimediali disponibili sul sito della Camera dei deputati è autorizzata esclusivamente nei limiti in cui la stessa avvenga nel rispetto dell’interesse pubblico all’informazione, per finalità non commerciali, garantendo l’integrità degli elementi riprodotti e mediante indicazione della fonte.

Lascia un commento