Martedì 4 Dicembre 2018 – 66ª Seduta pubblica : Comunicato di seduta

Seduta
Ora inizio: 15:08

L’Assemblea ha avviato l’esame dei documenti Rendiconto delle entrate e delle spese del Senato per l’anno finanziario 2017 e progetto di bilancio interno del Senato per l’anno finanziario 2018.

Il Presidente della Commissione bilancio, sen. Pesco, ha riferito sui dati essenziali dei documenti: la spesa a consuntivo nel 2017 è di 488 milioni; rispetto ai 520 milioni del 2012 si registra una riduzione del 6 per cento che sale al 10 per cento, tenendo conto dell’inflazione. Il Senato ha dunque partecipato al contenimento della spesa pubblica e continuerà a fare la sua parte nel risanamento, con una gestione improntata alla parsimonia e all’efficienza. In prospettiva occorrono procedure concorsuali per garantire un buon andamento dell’istituzione.

Il sen. questore De Poli ha riferito sulle modificazioni apportate al bilancio approvato alla fine della scorsa legislatura, richiamando l’opportunità di rafforzare le attività internazionali del Senato e di potenziare le attività di ricerca e documentazione. Ha poi menzionato i risparmi derivanti, in prospettiva, dal percorso di dematerializzazione. Negli anni 2018-2020 la dotazione del Senato diminuisce in modo strutturale di 21,6 milioni; in soli sei anni dall’inizio della legislatura il peso sulla finanza pubblica sarà ridotto di 221 milioni. Le previsioni di spesa nel 2018 registrano il segno meno per l’ottavo anno consecutivo: i risparmi hanno riguardato tutti i settori (dinamica delle retribuzioni, indennità parlamentare, spesa previdenziale, spese di funzionamento generale).

Alla discussione congiunta hanno partecipato il sen. Romeo (L-SP), il quale ha auspicato la conferma dell’attuale assetto organizzativo dell’amministrazione, e il sen. Schifani (FI), che ha ricordato la sensibile riduzione del 40 per cento del personale dal 2006.

Tratto da www.senato.it

Nota sul Copyright: L’utilizzo, la riproduzione, l’estrazione di copia, ovvero la distribuzione delle informazioni testuali e degli elementi multimediali disponibili sul sito del Senato della Repubblica è autorizzata esclusivamente nei limiti in cui la stessa avvenga nel rispetto dell’interesse pubblico all’informazione, per finalità non commerciali, garantendo l’integrità degli elementi riprodotti e mediante indicazione della fonte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *