Mercoledì 21 Novembre 2018 – 61ª Seduta pubblica : Comunicato di seduta

Seduta
Ora inizio: 18:39

La Conferenza dei Capigruppo ha approvato integrazioni al calendario corrente e il nuovo calendario dei lavori fino al 21 dicembre. Nel question time di domani interverranno i Ministri Di Maio, Bonafede e Tria. Il decreto fiscale sarà esaminato martedì 27 novembre, dalle 9 alle 21; la prossima settimana è prevista inoltre la discussione di mozioni contro la violenza sulle donne, la delega al Governo per l’adozione di decreti correttivi di crisi d’impresa, la legge europea, le comunicazioni del Governo su decisioni in materia di bilancio. Nella seduta del 4 dicembre alle ore 15 sarà discusso il rendiconto e il bilancio interno del Senato. Nelle sedute successive fino a venerdì 7 dicembre sono previsti inoltre documenti definiti dalla Giunta delle elezioni e delle immunità, il ddl collegato sulla pubblica amministrazione, le comunicazioni del Presidente sul contenuto della legge di bilancio con le quali avrà inizio la sessione di bilancio che terminerà presumibilmente venerdì 21 dicembre. La settimana dal 10 al 14 dicembre sarà dedicata prevalentemente al lavoro delle Commissioni sulla legge di bilancio; l’Assemblea potrà riunirsi per le comunicazioni del Presidente del Consiglio in vista del Consiglio europeo del 13 e 14 dicembre e per il ddl anticorruzione, ove trasmesso.

Tenuto conto del parere espresso dalla Commissione bilancio, la Presidenza ha comunicato che il testo del ddl n. 920 sulla pubblica amministrazione, collegato alla manovra di finanza pubblica, non contiene disposizioni estranee al suo oggetto come definito dalla legislazione vigente.

Tratto da www.senato.it

Nota sul Copyright: L’utilizzo, la riproduzione, l’estrazione di copia, ovvero la distribuzione delle informazioni testuali e degli elementi multimediali disponibili sul sito del Senato della Repubblica è autorizzata esclusivamente nei limiti in cui la stessa avvenga nel rispetto dell’interesse pubblico all’informazione, per finalità non commerciali, garantendo l’integrità degli elementi riprodotti e mediante indicazione della fonte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *