Mercoledì 3 Ottobre 2018 – 43ª Seduta pubblica : Comunicato di seduta

Seduta
Ora inizio: 11:02

L’Assemblea ha approvato definitivamente il ddl n. 771, Ratifica ed esecuzione dei seguenti Trattati: a) Trattato di estradizione tra il Governo della Repubblica italiana e il Governo dello Stato degli Emirati arabi uniti, fatto ad Abu Dhabi il 16 settembre 2015, con Scambio di Note fatto ad Abu Dhabi il 27 novembre 2017 e il 17 gennaio 2018; b) Trattato di mutua assistenza giudiziaria in materia penale tra il Governo della Repubblica italiana e il Governo degli Emirati arabi uniti, fatto ad Abu Dhabi il 16 settembre 2015.

Dopo la votazione dell’articolato, nelle dichiarazioni finali sono intervenuti i sen. Balboni (FdI), Anna Rossomando (PD), Iwobi (L-SP), Aimi (FI-BP) e Lucidi (M5S). Tutti i Gruppi hanno espresso consenso verso un provvedimento che intensifica la cooperazione per un contrasto più efficace della criminalità. Il PD ha tuttavia sottolineato non poca preoccupazione relativamente alle norme, contenute nel decreto sicurezza, che renderebbero possibile l’acquisto da parte dei privati dei beni confiscati alla mafia: qualora realizzata, la misura si porrebbe in netto contrasto con gli obiettivi di tutela della legalità.

In apertura di seduta, il presidente di turno Calderoli ha comunicato gli esiti della Conferenza dei Capigruppo che ha approvato modifiche al calendario corrente: nella seduta odierna, dopo la discussione della ratifica, si procederà alla votazione a scrutinio segreto, su liste bloccate, di 9 membri effettivi e 9 supplenti della Delegazione italiana presso l’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa. Nella seduta pomeridiana, l’Assemblea esaminerà il ddl concernente la proroga dei termini per la disciplina dei giudizi dinanzi alla Corte dei conti. Domani mattina si svolgerà il sindacato ispettivo mentre la discussione dei ddl sulle isole minori è rinviato alla prossima settimana. Martedì 9 ottobre sarà discussa la mozione sulla riqualificazione delle periferie.

Tratto da www.senato.it

Nota sul Copyright: L’utilizzo, la riproduzione, l’estrazione di copia, ovvero la distribuzione delle informazioni testuali e degli elementi multimediali disponibili sul sito del Senato della Repubblica è autorizzata esclusivamente nei limiti in cui la stessa avvenga nel rispetto dell’interesse pubblico all’informazione, per finalità non commerciali, garantendo l’integrità degli elementi riprodotti e mediante indicazione della fonte.

Lascia un commento