OCEANIA/PAPUA NUOVA GUINEA – Chiamati alla santità: i giovani riflettono sulla "Christus Vivit"

Port Moresby – I giovani della Papua Nuova Guone e Isola Salomone sono “chiamati alla santità” nella loro vita quotidiana: è stato questo il tema centrale di riflessione del seminario nazionale dedicato agli animatori di Pastorale giovanile, organizzato nei giorni scorsi a Port Moresby dalla a Commissione per giovani nella Conferenza episcopale cattolica di Papua Nuova Guinea e Isole Salomone. Come riferito all’Agenzia Fides dall’ufficio comunicazioni sociali della Conferenza, il seminario ha preso le mosse dalla esortazione apostolica post-sinodale di Papa Francesco intitolata “Cristus vivit” e ha riunito animatori dalle diocesi di Port Moresby, Madang, Mt Hagen, Rabaul, Alotau, Daru-Kiunga, Mendi, Kavieng, Aitape, Wewak, Kerema, Bereina, Vanimo e Lae. Il Vescovo della diocesi di Kerema, Mons. Peter Baquero SDB e il Vescovo della diocesi di Alotau, Mons. Rolando Santos hanno seguito personalmente il seminario insieme con il Segretario della Commissione per i giovani, p. Ambrose Pereira SDB e con altri religiosi. Le sessioni di formazione hanno lo scopo di aiutare i giovani animatori i coordinatori dei gruppi giovanili nel loro lavoro di pastorale giovanile, in ogni diocesi.
Rivolgendosi ai coordinatori presenti, il Vescovo Peter Baquero ha detto: “I giovani vogliono una Chiesa che li ascolti più questa è una sfida per i giovani animatori e coordinatori dei gruppi, perchè siano pronti ad ascoltare i nostri giovani”. Nel seminario di formazione vi è stata la visione del film “The Least of These”, che ha poi ispirato il dibattito, la riflessione e la preghiera.
 “L’interazione di animatori giovanili, la presenza dei due Vescovi e la condivisione arricchente a partire dalla Christus Vivit sono state molto importanti per i nostri giovani”, ha detto suor Rebecca Fernandez, OND, coordinatrice dei giovani dell’Arcidiocesi di Port Moresby. “Condividerò ciò che ho imparato attraverso l’accompagnamento e anche attraverso la preghiera, nell’opera di evangelizzazione”, ha detto Linus Akaina, animatrice giovanile della diocesi di Bereina.
“I giovani non hanno paura di vivere con Cristo”, ha sottolineato a Fides p. Ambrose Pereira sdb sottolineando che si è data ai partecipanti l’opportunità di condividere e affrontare i problemi e le sfide che affrontano quotidianamente, nella vita sociale e nel cammino spirituale. Ispirandosi a Gesù, luce e speranza per i suoi discepoli, gli educatori sono stati invitati a ” camminare accanto ai giovani, come Don Bosco”.

da: www.fides.org
I contenuti del sito sono pubblicati con Licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale