OCEANIA/PAPUA NUOVA GUINEA – Priorità alla formazione missionaria dei bambini

 14 total views,  1 views today

Port Moresby – Nel cammino di evangelizzazione in Papua Nuova Guinea è importante dare priorità alla formazione dei bambini: è quanto è emerso da un workshop organizzato a Port Moresby dalla Pontificia Unione Missionaria. Alla riunione, promossa nelle scorse settimane dal Direttore nazionale delle Pontificie Opere Missionarie in Papua Nuova Guinea, p. Victor Roche, i presenti hanno anche potuto conoscere, tramite un collegamento sulla piattaforma Zoom, il nuovo Segretario Generale della Pontificia Unione Missionaria, p. Dihn Ahn Nhue Nguyen, OFM Conv.
Nell’incontro si è parlato delle sfide della nuova evangelizzazione in rapporto alla situazione della Papua Nuova Guinea. I partecipanti hanno esaminato più da vicino il tema della formazione permanente alla fede per destinatari come bambini, giovani, studenti e adulti. Nelle relazioni e nell’ulteriore discussione è emersa l’esigenza di potenziare l’opera pastorale verso i piccoli, avviando iniziative e programmi per i bambini nelle diverse parrocchie, e avvalendosi delle iniziative promosse dalla Pontifica Opera della Infanzia Missionaria .
Il raduno ha dato modo ai presenti di elaborare proposte progettuali, a livello individuale e in gruppo, per poi condividerle con tutti. P. Thomas Waiaken, della diocesi di Wabag, ha raccontato di aver organizzato nella sua parrocchia il movimento dei “bambini che aiutano i bambini”, insegnando loro a “comportarsi come Gesù, amare Gesù, pregare Gesù per gli altri bambini e fare del bene agli altri, come una missione da compiere giorno per giorno”. Da questa attenzione pastorale, ha spiegato, sono nate iniziative pratiche di proficua collaborazione con il governo locale, in relazione alla protezione dell’infanzia e al sostegno ai bambini più poveri.
Simon Allis, Direttore dei servizi per l’infanzia e la famiglia per la protezione della vita familiare, ha rimarcato ai presenti che “la collaborazione tra l autorità civili e la Chiesa è un aspetto vitale per la protezione dell’infanzia e per lo sviluppo della società”.
L’incontro è servito anche a chiarire la missione principale delle POM e il ruolo e le responsabilità del Direttore diocesano delle POM.
P. Jack Pinocy, Segretario della Nunziatura Apostolica, presiedendo la santa messa conclusiva, ha esortato tutti “ad essere uniti in Cristo, a vivere per Cristo e a costruire la Chiesa ovunque siate inviati”. Trasmettendo il messaggio del Nunzio Apostolico, l’Arcivescovo Fermin Emilio Sosa Rodriguez, p. Pinocy ha invitato i presenti a “essere fedeli alla missione ricevuta, con spirito di responsabilità perché così diamo una testimonianza e un contributo all’evangelizzazione”. “La missione delle Pontificie Opere Missionarie è portare le persone a Cristo”, ha concluso