ORDINANZA N. 220 ANNO 2018

ORDINANZA N. 220 ANNO 2018
Reati e pene – Molestia o disturbo alle persone – Procedibilità d’ufficio – Mancato richiamo al regime di procedibilità previsto per il reato di atti persecutori dall’art. 612-bis, comma quarto, codice penale, quanto meno limitatamente alle condotte idonee a recare molestia o disturbo esclusivamente a persona determinata.

per questi motivi

LA CORTE COSTITUZIONALE

dichiara la manifesta inammissibilità della questione di legittimità costituzionale dell’art. 660 del codice penale, sollevata dal Tribunale ordinario di Varese, in riferimento all’art. 3 della Costituzione, con l’ordinanza indicata in epigrafe.

Così deciso in Roma, nella sede della Corte costituzionale, Palazzo della Consulta, il 7 novembre 2018.

F.to:

Giorgio LATTANZI, Presidente

Giuliano AMATO, Redattore

Roberto MILANA, Cancelliere

Depositata in Cancelleria il 29 novembre 2018.

Il Direttore della Cancelleria

F.to: Roberto MILANA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *