Promozione dell’educazione motoria nella scuola primaria, adozione del testo base

La VII Commissione Cultura si è riunita in sede di Comitato ristretto per esaminare le abbinate proposte di legge recanti Disposizioni per la promozione dell’attività fisica e dell’educazione motoria nella scuola primaria (C. 523 Marin e abb. – Rel. Mariani, M5S) e ha elaborato un testo unificato delle proposte in esame. In sede referente, tale testo è stato adottato come testo base e non essendo stati presentati ad esso emendamenti, lo stesso è stato inviato alle Commissioni competenti per il parere.

La Commissione si è riunita inoltre in sede referente per proseguire l’esame della proposta di legge recante Modifiche all’articolo 4 del decreto-legge 8 agosto 2013, n. 91, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 ottobre 2013, n. 112, in materia di accesso aperto all’informazione scientifica (C. 395 Gallo – Rel. Lattanzio, M5S) e delle abbinate proposte di legge recanti Norme in materia di accesso ai corsi universitari (C. 334 Rampelli e abb. – Rel. Tuzi, M5S), alle quali sono state abbinate le proposte di legge C. 1301 Meloni e C. 1342 Aprea, vertenti sulla stessa materia.

La Commissione si è riunita infine in sede consultiva, per il parere alla XIII Commissione Agricoltura, esaminando il testo unificato delle proposte di legge recanti Disposizioni per la tutela, lo sviluppo e la competitività della produzione agricola, agroalimentare e dell’acquacoltura con metodo biologico (C. 290 Gadda ed abb. – Rel. Villani, M5S), esprimendo un parere favorevole, e per il parere alla VI Commissione Finanze, esaminando il disegno di legge di conversione del decreto-legge n. 119 del 2018, recante Disposizioni urgenti in materia fiscale e finanziaria (C. 1408 Governo, approvato dal Senato – Rel. Casa, M5S), esprimendo un parere favorevole.

Tratto da: www.camera.it
Nota sul Copyright: L’utilizzo, la riproduzione, l’estrazione di copia, ovvero la distribuzione delle informazioni testuali e degli elementi multimediali disponibili sul sito della Camera dei deputati è autorizzata esclusivamente nei limiti in cui la stessa avvenga nel rispetto dell’interesse pubblico all’informazione, per finalità non commerciali, garantendo l’integrità degli elementi riprodotti e mediante indicazione della fonte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *