Baccini

Ida Baccini – Insetti

Questo nome vi metterà forse di cattivo umore, perchè vi darà a supporre ch’io abbia intenzione di venirvi fuori con qualcuna di quelle parolone noiose che fanno spesso pigliare in uggia ai ragazzi la scuola, i libri e qualche volta anche la maestra. Ma mettete l’animo in pace, Io, quando…

Read More

Ida Baccini – Ombrello ridicolo

C’era una volta una bella bambina che si chiamava Livia: questa Livia stava un giorno alla finestra, aspettando una comitiva di bambine, che dovevano venir da lei a fare i balocchi. C’erano state anche la domenica avanti e s’erano tutte divertite a correr nel giardino, a ballare sul prato, a…

Read More

Ida Baccini – Le olive

Lo vedete questo ramoscello adorno di foglie biancastre e carico di piccoli frutti ovali, d’un verde cupo? È un ramoscello d’olivo. Proviamoci ad assaggiare una di queste olive. Dio, come sono amare! Non hanno certo il sapore di quelle belle olive che si mangiano col pane. Gli è che le…

Read More

Ida Baccini – La seggiolina (Ricordi di un bambino)

La signora Leonarda con quel suo fare sostenuto mi faceva rabbia e io non la potevo soffrire. Tutti i miei compagni avevano una maestra giovane, bella, vestita bene, che sorrideva spesso, che regalava loro delle stampe o del soldatini. E a me, invece, la vecchia signora non usava che sgarbi…

Read More

Ida Baccini – La storia d’un grappolo d’uva

Guardate, bambini, questo bel grappolo d’uva! Io lo serbo, non già a chi sarà più buono, poichè la bontà trova in sè stessa il proprio premio, ma a chi sarà più attento a questa lezioncina. E lo stare attenti non è difficile, specialmente quando in una lezione entrano in ballo…

Read More

Ida Baccini – Per tre soldi!

Enrico voleva un gran bene alla sua mamma e avrebbe dato qualunque cosa per non sentirla tossire a quel modo. – Perchè non ti compri le pasticche? le diceva: Perchè non prendi un po’ di latte caldo, la sera, avanti di andare a letto? Perchè non cerchi di assuefarti all’olio…

Read More

Ida Baccini – I metalli

Attenti, bambini. Oggi dobbiamo parlare di belle cosine, di cosine che vi piaceranno certamente. Guardate bene quest’anello. Lo vedete? Mi sapreste dire di che cos’è, ossia di che sostanza è composto? – È d’oro. – Bravi! Quest’anello, infatti, è d’oro. Ed è pur d’oro il mio orologio, la crocellina che…

Read More

Ida Baccini – Un baratto – Dal quaderno d’una fanciulla

Quand’ero bambina, i miei genitori solevano passare qualche mese in certa loro villetta del Casentino, dov’era un gran bello stare, tanto per l’aria pura e balsamica, quanto per la vita semplice e alla buona che menavamo. Là, affinchè le vacanze non mi facessero dimenticare del tutto quelle po’ di cosuccie…

Read More

Ida Baccini – Fuoco e fiammiferi – Novella

Si deve cominciar proprio col “c’era una volta?” Perchè no, quando quelle parole magiche evocano tutto un mondo di fate, di maghi, di belle regine, di castelli incantati e di uccelli dal canto melodioso? Oh le novelle! Le novelle che ci raccontava la nonna nelle lunghe serate d’inverno, quando le…

Read More
Don`t copy text!