Berchet

Guglielmo Berchet – La Repubblica di Venezia e la Persia

EText-No. 34352 Title: La Repubblica di Venezia e la Persia Author: Berchet, Guglielmo Language: Italian Link: cache/generated/34352/pg34352-images.epub Link: cache/generated/34352/pg34352.epub EText-No. 34352 Title: La Repubblica di Venezia e la Persia Author: Berchet, Guglielmo Language: Italian Link: 3/4/3/5/34352/34352-h/34352-h.htm EText-No. 34352 Title: La Repubblica di Venezia e la Persia Author: Berchet, Guglielmo Language: Italian Link: cache/generated/34352/pg34352-images.mobi Link: cache/generated/34352/pg34352.mobi EText-No. 34352 Title: La Repubblica di Venezia e la Persia Author: Berchet, Guglielmo Language: Italian Link: cache/generated/34352/pg34352.txt.utf8…

Read More

EText-No. 20094 Title: Opere, Volume Secondo : scritti critici e letterari Author: 1851;Berchet, Giovanni;1783 Language: Italian Link: cache/generated/20094/pg20094.epub EText-No. 20094 Title: Opere, Volume Secondo : scritti critici e letterari Author: 1851;Berchet, Giovanni;1783 Language: Italian Link: cache/generated/20094/pg20094.html.utf8 EText-No. 20094 Title: Opere, Volume Secondo : scritti critici e letterari Author: 1851;Berchet, Giovanni;1783 Language: Italian Link: cache/generated/20094/pg20094.mobi EText-No. 20094 Title: Opere, Volume Secondo : scritti critici e letterari Author: 1851;Berchet, Giovanni;1783…

Read More

Figliuolo carissimo, M’ha fatto maraviglia davvero che tu, convittore di un collegio, ti dessi a cercarmi con desiderio cosí vivo una traduzione italiana di due componimenti poetici del Bürger. Che posso io negare al figliuolo mio? Povero vecchio inesercitato, ho penato assai a tradurli; ma pur finalmente ne sono venuto…

Read More

Giovanni Berchet – Il Trovatore

Va per la selva bruna Solingo il Trovator Domato dal rigor Della fortuna. La faccia sua sì bella La disfiorò il dolor; La voce del cantor Non è più quella Ardea nel suo segreto, E i voti, i lai, l’ardor Alla canzon d’amor Fidò indiscreto. Dal talamo inaccesso Udillo il…

Read More

Giovanni Berchet – Matilde

La fronte riarsa, Stravolti gli sguardi, La guancia cosparsa D’angustia e pallor: Da sogni bugiardi Matilde atterrita, Si desta, s’interroga, S’affaccia alla vita, Scongiura i fantasimi Che stringonla ancor: “Cessate dai carmi; Non ditelo sposo: No, padre, non darmi All’uomo stranier. “Sul volto all’esoso, Nell’aspro linguaggio Ravvisa la sordida Prontezza…

Read More

Giovanni Berchet – Il rimorso

Ella è sola, dinanzi le genti; Sola, in mezzo dell’ampio convito: Nè alle dolci compagne ridenti Osa intender lo sguardo avvilito: Vede ferver tripudi e carole, Ma nessuno l’invita a danzar; Ode intorno cortesi parole, Ma vêr lei neppur una volar. Un fanciullo che madre la dice S’apre il passo,…

Read More

Giovanni Berchet – Il Romito del Cenisio

Viandante alla ventura, L’ardue nevi del Cenisio Un estranio superò; E dell’itala pianura Al sorriso interminabile Dalla balza s’affacciò. Gli occhi alacri, i passi arditi Subitaneo in lui rivelano Il tripudio del pensier. Maravigliano i romiti, Quei che pavido il sorressero Su pei dubbi del sentier. Ma l’un d’essi, col…

Read More