core

Mazzeo di Ricco, Lo core innamorato

«Lo core innamorato, messere, si lamenta e fa piangere li occhi di pietate; da me este alungiato, e lo meo cor tormenta vegnendo a voi lo giorno a mille fiate. Avendo di voi voglia, lo meo cor a voi mando, ed ello vene e con voi si sogiorna; e poi…

Read More

Jacopo Mostacci, Umile core e fino e amoroso

Umile core e fino e amoroso già fa lungia stagione c’ò portato buonamente ad Amore: di lei avanzare adesso fui penzoso oltra poder, e, s’eo n’era af[f]an[n]ato, no nde sentia dolore: pertanto non da lei partia coragio nè mancav’ a lo fino piacimento mentre non vidi in ella folle usagio,…

Read More

Pier delle Vigne, Amando con fin core e co speranza

Amando con fin core e co speranza, di grande gioi fidanza dona[o]mi Amor piu ch’eo non meritai, che mi ‘nalzao coralmente d’amanza da la cui rimembranza lo meo coragio non diparto mai; e non por[r]ia partire per tutto il meo volire, sì m’è sua figura al core impressa, ancor mi…

Read More

Odo delle Colonne, Distretto core e amoruso

Distretto core e amoruso gioioso mi fa cantare; e certo s’io son pensuso, non è da maravigliare: c’Amor m’à usato a tal uso che m’à sì preso la voglia, che ‘l disusare m’è doglia vostro piacere amoruso. L’amoroso piacimento che mi donava allegranza, vegio che reo parlamento me n’à divisa…

Read More

Guittone d’Arezzo, O bon Gesù, ov’è core

O bon Gesù, ov’è core crudel tanto e spietato, che veggia te crucciato e non pianto porti e dolore? O bon Gesù, non è ragion che doglia (né allegri giammai chi non dole ora), poi ‘ntende la tua dogliosa doglia e manifesta vedela in figora? Ahi, come non dole omo…

Read More

Francesco Petrarca – Ite, caldi sospiri, al freddo core

Ite, caldi sospiri, al freddo core, rompete il ghiaccio che Pietà contende, et se prego mortale al ciel s’intende, morte o mercé sia fine al mio dolore. Ite, dolci penser’, parlando fore di quello ove ‘l bel guardo non s’estende: se pur sua asprezza o mia stella n’offende, sarem fuor…

Read More
Don`t copy text!