Archivi tag: D’Annunzio

Gabriele D’Annunzio – Isaotta Gottadauro e altre poesie

EText-No. 27825 Title: Isaotta Guttadàuro ed altre poesie Author: Montenevoso, Gabriele d’Annunzio, principe di;1938;Annunzio, Gabriele d’;D’Annunzio, Gabriele;1863 Language: Italian Link: cache/generated/27825/pg27825-images.epub Link: cache/generated/27825/pg27825.epub EText-No. 27825 Title: Isaotta Guttadàuro ed altre poesie Author: Montenevoso, Gabriele d’Annunzio, principe di;1938;Annunzio, Gabriele d’;D’Annunzio, Gabriele;1863 Language: Italian Link: 2/7/8/2/27825/27825-h/27825-h.htm EText-No. 27825 Title: Isaotta Guttadàuro ed altre poesie Author: Montenevoso, Gabriele… Leggi tutto »

Gabriele D’Annunzio – Le vergini delle rocce

EText-No. 42513 Title: Le vergini delle rocce Author: Montenevoso, Gabriele d’Annunzio, principe di;1863;D’Annunzio, Gabriele;Annunzio, Gabriele d’;1938 Language: Italian Link: cache/generated/42513/pg42513.epub EText-No. 42513 Title: Le vergini delle rocce Author: Montenevoso, Gabriele d’Annunzio, principe di;1863;D’Annunzio, Gabriele;Annunzio, Gabriele d’;1938 Language: Italian Link: 4/2/5/1/42513/42513-h/42513-h.htm EText-No. 42513 Title: Le vergini delle rocce Author: Montenevoso, Gabriele d’Annunzio, principe di;1863;D’Annunzio, Gabriele;Annunzio, Gabriele… Leggi tutto »

Gabriele D’Annunzio – La Contessa d’Amalfi

I. Quando, verso le due del pomeriggio, Don Giovanni Ussorio stava per mettere il piede su la soglia della casa di Violetta Kutufà, Rosa Catana apparve in cima alle scale e disse a voce bassa, tenendo il capo chino: “Don Giovà, la signora è partita.” Don Giovanni, alla novella improvvisa, rimase stupefatto; e stette un… Leggi tutto »

Gabriele D’Annunzio – Il commiato

La visione del paesaggio nomentano gli si apriva dinanzi ora in una luce ideale, come uno di quei paesaggi sognati in cui le cose paiono essere visibili di lontano per un irradiamento che si prolunga dalle loro forme. La carrozza chiusa scorreva con un rumore eguale, al trotto: le muraglie delle antiche ville patrizie passavano… Leggi tutto »

Gabriele D’Annunzio – San Pantaleone

I. La gran piazza sabbiosa scintillava come sparsa di pomice in polvere. Tutte le case a torno imbiancate di calce avevano una singolare luminosità metallica, parevano come muraglie d’una immensa fornace presso ad estinguersi. In fondo, i pilastri di pietra della chiesa riverberavano l’irradiamento delle nuvole e si facevano rossi come di granito; le vetrate… Leggi tutto »

Gabriele D’Annunzio – Cabiria: Visione storica del terzo secolo A. C.

EText-No. 27590 Title: Cabiria: Visione storica del terzo secolo A. C. Author: D’Annunzio, Gabriele, 1863-1938 Language: Italian Link: cache/generated/27590/pg27590.epub EText-No. 27590 Title: Cabiria: Visione storica del terzo secolo A. C. Author: D’Annunzio, Gabriele, 1863-1938 Language: Italian Link: cache/generated/27590/pg27590.html.utf8 EText-No. 27590 Title: Cabiria: Visione storica del terzo secolo A. C. Author: D’Annunzio, Gabriele, 1863-1938 Language: Italian… Leggi tutto »

Gabriele D’Annunzio – Il ferro

Al piano terreno d’una vecchia villa toscana, in altri tempi costrutta a emulare la magnificenza medicea e la copia d’acque e di cipressi tiburtina, appare una sala rotonda, arieggiante quella dal Sanzio disegnata per Giulio de’ Medici su la pendice del Monte Mario, fatta di due absidi laterali a pilastri e a nicchie, collegate qui… Leggi tutto »

Gabriele D’Annunzio – Il piacere

A Francesco Paolo Michetti Questo libro, composto nella tua casa dall’ospite bene accetto, viene a te come un rendimento di grazie, come un ex-voto. Nella stanchezza della lunga e grave fatica, la tua presenza m’era fortificante e consolante come il mare. Nei disgusti che seguivano il doloroso e capzioso artifizio dello stile, la limpida semplicità… Leggi tutto »

Gabriele D’Annunzio – L’innocente

Beati immaculati… Andare davanti al giudice, dirgli: “Ho commesso un delitto. Quella povera creatura non sarebbe morta se io non l’avessi uccisa. Io Tullio Hermil, io stesso l’ho uccisa. Ho premeditato l’assassinio, nella mia casa. L’ho compiuto con una perfetta lucidità di conscienza, esattamente, nella massima sicurezza. Poi ho seguitato a vivere col mio segreto… Leggi tutto »