già

Rinaldo d’Aquino, Già mai non mi conforto

Già mai non mi conforto nè mi voglio ralegrare. Le navi son giute a porto e [or] vogliono col[l]are. Vassene lo più gente in terra d’oltramare ed io, lassa dolente, como degio fare? Vassene in altra contrata e no lo mi manda a diri ed io rimagno ingannata: tanti sono…

Read More