Petrarca

Francesco Petrarca – Che debb’io far? che mi consigli, Amore?

Reading Time: 2 minutes Che debb’io far? che mi consigli, Amore? Tempo è ben di morire, et ò tardato piú ch’i’ non vorrei. Madonna è morta, et à seco il mio core; et volendol seguire, interromper conven quest’anni rei, perché mai veder lei di qua non spero, et l’aspettar m’è noia. Poscia ch’ogni mia…

Read More

Francesco Petrarca – Oimè il bel viso, oimè il soave sguardo

Reading Time: < 1 minute Oimè il bel viso, oimè il soave sguardo, oimè il leggiadro portamento altero; oimè il parlar ch’ogni aspro ingegno et fero facevi humile, ed ogni huom vil gagliardo! et oimè il dolce riso, onde uscío ‘l dardo di che morte, altro bene omai non spero: alma real, dignissima d’impero, se…

Read More

Francesco Petrarca – Arbor victorïosa trïumphale

Reading Time: < 1 minute Arbor victorïosa trïumphale, onor d’imperadori et di poeti, quanti m’ài fatto dí dogliosi et lieti in questa breve mia vita mortale! vera donna, et a cui di nulla cale, se non d’onor, che sovr’ogni altra mieti, né d’Amor visco temi, o lacci o reti, né ‘ngano altrui contr’al tuo senno…

Read More

Francesco Petrarca – Qual donna attende a glorïosa fama

Reading Time: < 1 minute Qual donna attende a glorïosa fama di senno, di valor, di cortesia, miri fiso negli occhi a quella mia nemica, che mia donna il mondo chiama. Come s’acquista honor, come Dio s’ama, come è giunta honestà con leggiadria, ivi s’impara, et qual è dritta via di gir al ciel, che…

Read More

Francesco Petrarca – In tale stella duo belli occhi vidi

Reading Time: < 1 minute In tale stella duo belli occhi vidi, tutti pien’ d’onestate et di dolcezza, che presso a quei d’Amor leggiadri nidi il mio cor lasso ogni altra vista sprezza. Non si pareggi a lei qual piú s’aprezza, in qual ch’etade, in quai che strani lidi: non chi recò con sua vaga…

Read More

Francesco Petrarca – Cercato ò sempre solitaria vita

Reading Time: < 1 minute Cercato ò sempre solitaria vita (le rive il sanno, et le campagne e i boschi) per fuggir questi ingegni sordi et loschi, che la strada del cielo ànno smarrita; et se mia voglia in ciò fusse compita, fuor del dolce aere de’ paesi toschi anchor m’avria tra’ suoi bei colli…

Read More

Francesco Petrarca – Vive faville uscian de’ duo bei lumi

Reading Time: < 1 minute Vive faville uscian de’ duo bei lumi ver’ me sí dolcemente folgorando, et parte d’un cor saggio sospirando d’alta eloquentia sí soavi fiumi, che pur il rimembrar par mi consumi qualor a quel dí torno, ripensando come venieno i miei spirti mancando al varïar de’ suoi duri costumi. L’alma, nudrita…

Read More

Francesco Petrarca – Far potess’io vendetta di colei

Reading Time: < 1 minute Far potess’io vendetta di colei che guardando et parlando mi distrugge, et per piú doglia poi s’asconde et fugge, celando gli occhi a me sí dolci et rei. Cosí li afflicti et stanchi spirti mei a poco a poco consumando sugge, e ‘n sul cor quasi fiero leon rugge la…

Read More

Francesco Petrarca – La sera desïare, odiar l’aurora

Reading Time: < 1 minute La sera desïare, odiar l’aurora soglion questi tranquilli et lieti amanti; a me doppia la sera et doglia et pianti, la matina è per me piú felice hora: ché spesso in un momento apron allora l’un sole et l’altro quasi duo levanti, di beltade et di lume sí sembianti, ch’anco…

Read More

Francesco Petrarca – I’pur ascolto, et non odo novella

Reading Time: < 1 minute I’pur ascolto, et non odo novella de la dolce et amata mia nemica, né so ch’i’ me ne pensi o ch’i’ mi dica, sí ‘l cor tema et speranza mi puntella. Nocque ad alcuna già l’esser sí bella; questa piú d’altra è bella et piú pudica: forse vuol Dio tal…

Read More

Francesco Petrarca – O misera et horribil visïone!

Reading Time: < 1 minute O misera et horribil visïone! È dunque ver che ‘nnanzi tempo spenta sia l’alma luce che suol far contenta mia vita in pene et in speranze bone? Ma come è che sí gran romor non sone per altri messi, et per lei stessa il senta? Or già Dio et Natura…

Read More

Francesco Petrarca – Trionfo d’amore

Reading Time: 17 minutes I Al tempo che rinnova i miei sospiri per la dolce memoria di quel giorno che fu principio a sì lunghi martiri, già il sole al Toro l’uno e l’altro corno scaldava, e la fanciulla di Titone correa gelata al suo usato soggiorno. Amor, gli sdegni, e ‘l pianto, e…

Read More

Francesco Petrarca – Solea lontana in sonno consolarme

Reading Time: < 1 minute Solea lontana in sonno consolarme con quella dolce angelica sua vista madonna; or mi spaventa et mi contrista, né di duol né di téma posso aitarme; ché spesso nel suo vólto veder parme vera pietà con grave dolor mista, et udir cose onde ‘l cor fede acquista che di gioia…

Read More

Francesco Petrarca – Qual paura ò, quando mi torna a mente

Reading Time: < 1 minute Qual paura ò, quando mi torna a mente quel giorno ch’i’ lasciai grave et pensosa madonna, e ‘l mio cor seco! et non è cosa che sí volentier pensi, et sí sovente. I’ la riveggio starsi humilemente tra belle donne, a guisa d’una rosa tra minor’ fior’, né lieta né…

Read More

Francesco Petrarca – Parrà forse ad alcun che ‘n lodar quella

Reading Time: < 1 minute Parrà forse ad alcun che ‘n lodar quella ch’i’ adoro in terra, errante sia ‘l mio stile, faccendo lei sovr’ogni altra gentile, santa, saggia, leggiadra, honesta et bella. A me par il contrario; et temo ch’ella non abbia a schifo il mio dir troppo humile, degna d’assai piú alto et…

Read More

Francesco Petrarca – Due rose fresche, et colte in paradiso

Reading Time: < 1 minute Due rose fresche, et colte in paradiso l’altrier, nascendo il dí primo di maggio, bel dono, et d’un amante antiquo et saggio, tra duo minori egualmente diviso con sí dolce parlar et con un riso da far innamorare un huom selvaggio, di sfavillante et amoroso raggio et l’un et l’altro…

Read More