Tullia d’Aragona – Signor, d’ogni valor più d’altri adorno

 73 total views,  3 views today

Signor d’ogni valor più d’altro adorno:
Duce fra tutti i Duci altero e solo:
Cosmo, di cui dall’uno all’altro polo,
e donde parte, e donde torna il giorno,

non vede pari il sol girando intorno:
me, che quanto più so v’onoro, e colo,
prendete in grado, e scemate il gran duolo
de l’altrui ingiusto oltraggio, e indegno scorno.

Nè vi dispiaccia, ch’el mio oscuro e vile
cantar, cerchi talor d’acquistar fama
a voi più ch’altro chiaro, e più gentile;

non guardate Signor, quanto lo stile
vi toglie (ohimè) ma quel che darvi brama
il cor, ch’a vostra altezza inchina umile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.