Emergenza Gas a Teramo, la lista delle riattivazioni di queste sera e domani

Emergenza Gas a Teramo, la lista delle riattivazioni di queste sera e domani TERAMO - Riattivate 100 utenze nelle frazioni Collurania e Bivio Miano e domani, rende noto la Prefettura di Teramo, entro le 14 dovrebbero essere alimentate altre 5-7mila nei quartieri Gammarana, San Berardo, Villa Mosca, Villa Viola. E' il risultato dei primi interventi dei tecnici della 2iRete Gas dopo il guasto alla rete che ha lasciato senza metano 21mila utenze. Nel piazzale della Madonna delle Grazie, intanto, è arrivata la cucina mobile della Protezione civile: può fornire 750 pasti l'ora leggi tutto l'articolo

Cronaca Abruzzo: notizie, video, tg, approfondimenti Quest'opera di Abruzzo24ore è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale

La Via Crucis di Papa Francesco a Roma. La diretta streaming

La diretta streaming della seconda Via Crucis di Papa Francesco.

La Via Crucis di Roma, la seconda per Papa Francesco, si potrà seguire in diretta streaming sul canale ufficiale del Vaticano (in cima al post). E anche questo è un po’ un segno dei tempi che cambiano, come lo saranno le dirette in 3D delle canonizzazione dei papi del 27 aprile. Ma come sarà questa Via Crucis?

Nelle quattordici stazioni la croce sarà portata da un operaio, un imprenditore, due clochard, due carcerati, ma anche due ex tossicodipendenti, due malati, due anziani, due bambini, una famiglia. Una sorta di spaccato della società, con particolare attenzione alle fasce più deboli. Mentre nella prima e nell’ultima stazione il compito sarà affidato al Cardinale Agostino Vallini.

Le meditazioni sono state scritte dall’arcivescovo di Campobasso Giancarlo Bregantini, che saranno lette dall’attrice Virna Lisi, e tratteranno di crisi economica e delle sue conseguenze: i suicidi, la povertà e tutto quegli argomenti che sono stati al centro del primo anno di pontificato di Bergoglio. Prima della cerimonia, a partire dalle 17, Papa Francesco presiede il rito della Passione, la cui omelia è stata affidata a padre Raniero Cantalamessa.

La cerimonia vera e propria inizierà alle 21.15 e dovrebbe terminare attorno alle 23. Ci sarà una grande folla a seguire la Via Crucis, che dovrebbe superare quello dello scorso anno e che ha convinto le autorità a piazzare dei maxi schermi lungo i Fori Imperiali. Il Papa seguirà il rito sulla terrazza del Palatino, e potrebbe non parlare, limitandosi alla benedizione finale.

Diretta tv in mondovisione, i testi delle stazioni letti in sette lingue. Il pubblico potrà assistere solo all’esterno del Colosseo, le cui visite si sono concluse alle 14. Dalle 19 saranno chiuse anche le strade limitrofre a via dei Fori Imperiali. Ecco qualche informazione pratica: chiusura della metrò B al Colosseo (dalle 18,30 alle 23,30), per la Via Crucis ai Fori verranno deviati i percorsi delle linee 53, 75, 80, 85, 87, 117, 175, 186, 271, 571 e 810. Deviazioni anche nelle periferie per ale altre processioni della Via Crucis: a Talenti dalle 21, tra via Cortuso, via Spegazzini e via Zanardini, con possibili rallentamenti o deviazioni per le linee 311 e 350; a Centocelle dalle 20,30, con partenza e arrivo in piazzale delle Gardenie ( deviazione per le linee 114, 412, 450, 542 e 558); a Rebibbia dalle 21, da via Casal de’ Pazzi (deviazioni linee 040, 041, 163, 311, 341, 343, 344, 350, 404, 444 e 449); a Trastevere dalle 17 alle 19, con partenza e arrivo in via della Lungaretta ( deviazioni linee 8, H, 44 e 780); infine da largo Santa Barbara a via del Calice (deviazione linea 664).

Pope Francis Attends Via Crucis At The Colosseum

La Via Crucis di Papa Francesco a Roma. La diretta streaming é stato pubblicato su Polisblog.it alle 22:06 di venerdì 18 aprile 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.




Polisblog.it © 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.

Elezioni Europee 2014: Magdi Cristiano Allam contro gli immigrati. Ma dimentica Sicilia e Sardegna

Magdi Cristiano Allam, dopo l’esperienza nell’Udc di Casini, passa a Fratelli d’Italia - Alleanza Nazionale per le Elezioni Europee 2014.

E non esita, con il suo Ioamolitalia.it, a diffondere il suo messaggio. Un messaggio contro gli stranieri, per nulla edulcorato.

Sottomessi agli immigrati.
Siamo l’unico Paese al mondo che legittima i clandestini
Italiani discriminati nell’assegnazione di case, asili nido e aiuti sociali.
Prima gli italiani!
Aderisci al fronte di liberazione degli italiani
Per riprenderci la nostra sovranità

Ma, sorpresa, sul manifesto tutto italocentrico (e anche un po’ razzista, tutto sommato), Allam, che pensa così tanto agli italiani, si è dimenticato le isole: Sardegna e Sicilia non ci sono.

Elezioni Europee 2014 Magdi Cristiano Allam

Egiziano naturalizzato italiano, musulmano convertito al cattolicesimo – con padrino Maurizio Lupi, il 22 marzo 2008, durante la veglia pasquale, riceve in San Pietro in Vaticano da Benedetto XVI battesimo, cresima ed eucaristia e assume il nome di Cristiano –, punta tutto sulla lotta agli immigrati clandestini con un populismo “di pancia” che si basa su fondamenti indimostrabili (non esistono dati che provino che ci sia una discriminazione degli italiani nell’accesso al welfare, mentre è assolutamente evidente che i discriminati siano proprio gli immigrati).

Solo che nel farlo si è perso un pezzo per strada.

Elezioni Europee 2014: Magdi Cristiano Allam contro gli immigrati. Ma dimentica Sicilia e Sardegna é stato pubblicato su Polisblog.it alle 21:32 di venerdì 18 aprile 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.




Polisblog.it © 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.

Elezioni Europee 2014: Magdi Cristiano Allam contro gli immigrati. Ma dimentica Sicilia e Sardegna

Magdi Cristiano Allam, dopo l’esperienza nell’Udc di Casini, passa a Fratelli d’Italia - Alleanza Nazionale per le Elezioni Europee 2014.

E non esita, con il suo Ioamolitalia.it, a diffondere il suo messaggio. Un messaggio contro gli stranieri, per nulla edulcorato.

Sottomessi agli immigrati.
Siamo l’unico Paese al mondo che legittima i clandestini
Italiani discriminati nell’assegnazione di case, asili nido e aiuti sociali.
Prima gli italiani!
Aderisci al fronte di liberazione degli italiani
Per riprenderci la nostra sovranità

Ma, sorpresa, sul manifesto tutto italocentrico (e anche un po’ razzista, tutto sommato), Allam, che pensa così tanto agli italiani, si è dimenticato le isole: Sardegna e Sicilia non ci sono.

Elezioni Europee 2014 Magdi Cristiano Allam

Egiziano naturalizzato italiano, musulmano convertito al cattolicesimo – con padrino Maurizio Lupi, il 22 marzo 2008, durante la veglia pasquale, riceve in San Pietro in Vaticano da Benedetto XVI battesimo, cresima ed eucaristia e assume il nome di Cristiano –, punta tutto sulla lotta agli immigrati clandestini con un populismo “di pancia” che si basa su fondamenti indimostrabili (non esistono dati che provino che ci sia una discriminazione degli italiani nell’accesso al welfare, mentre è assolutamente evidente che i discriminati siano proprio gli immigrati).

Solo che nel farlo si è perso un pezzo per strada.

Elezioni Europee 2014: Magdi Cristiano Allam contro gli immigrati. Ma dimentica Sicilia e Sardegna é stato pubblicato su Polisblog.it alle 21:32 di venerdì 18 aprile 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.




Polisblog.it © 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.

Elezioni Europee 2014: Magdi Cristiano Allam contro gli immigrati. Ma dimentica Sicilia e Sardegna

Magdi Cristiano Allam, dopo l’esperienza nell’Udc di Casini, passa a Fratelli d’Italia - Alleanza Nazionale per le Elezioni Europee 2014.

E non esita, con il suo Ioamolitalia.it, a diffondere il suo messaggio. Un messaggio contro gli stranieri, per nulla edulcorato.

Sottomessi agli immigrati.
Siamo l’unico Paese al mondo che legittima i clandestini
Italiani discriminati nell’assegnazione di case, asili nido e aiuti sociali.
Prima gli italiani!
Aderisci al fronte di liberazione degli italiani
Per riprenderci la nostra sovranità

Ma, sorpresa, sul manifesto tutto italocentrico (e anche un po’ razzista, tutto sommato), Allam, che pensa così tanto agli italiani, si è dimenticato le isole: Sardegna e Sicilia non ci sono.

Elezioni Europee 2014 Magdi Cristiano Allam

Egiziano naturalizzato italiano, musulmano convertito al cattolicesimo – con padrino Maurizio Lupi, il 22 marzo 2008, durante la veglia pasquale, riceve in San Pietro in Vaticano da Benedetto XVI battesimo, cresima ed eucaristia e assume il nome di Cristiano –, punta tutto sulla lotta agli immigrati clandestini con un populismo “di pancia” che si basa su fondamenti indimostrabili (non esistono dati che provino che ci sia una discriminazione degli italiani nell’accesso al welfare, mentre è assolutamente evidente che i discriminati siano proprio gli immigrati).

Solo che nel farlo si è perso un pezzo per strada.

Elezioni Europee 2014: Magdi Cristiano Allam contro gli immigrati. Ma dimentica Sicilia e Sardegna é stato pubblicato su Polisblog.it alle 21:32 di venerdì 18 aprile 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.




Polisblog.it © 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.

Europee: la campagna razzista di Magdi “Cristiano” Allam

"Prima gli italiani!", questo il perentorio messaggio lanciato da Magdi "Cristiano" Allam per inaugurare la sua campagna elettorale alle prossime europee. Il messaggio è inserito in due deliranti volantini postati sua pagina Facebook.

Frontiere Frontiere - Storie da un mondo plurale | Distribuito con licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0

La delirante campagna elettorale di Magdi Allam: “Sottomessi agli immigrati”

"Prima gli italiani!", questo il perentorio messaggio lanciato da Magdi "Cristiano" Allam per inaugurare la sua campagna elettorale alle prossime europee. Il messaggio è inserito in due deliranti volantini postati sua pagina Facebook.

Frontiere Frontiere - Storie da un mondo plurale | Distribuito con licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0