Gianni Alfani – Donne, la donna mia ha d’un disegno

Donne, la donna mia ha d’un disdegno
sì ferito ‘l me’ core,
che se voi non l’atate e’ se ne more!
Ella l’ha disdegnato così forte
perch’i’ guarda’ negli occhi di costei,
che ha ferito un mio compagno a morte;
e sol per questo la miraro i miei.
Ond’i’ vi dico ch’i’ m’ucciderei,
se ‘l su’ dolce valore
non avesse pietà del mi’ dolore.
Questa mia bella donna che mi sdegna,
legò sì stretto il meo cor quando ‘l prese,
che non si sciolse mai per altra insegna
che vedesse d’Amor: tanto l’accese
d’una fiamma del su’ piacer, che tese
lo su’ arco ad Amore,
col qual ne pinge l’anima de fòre.

Lascia un commento