Gonella degli Anterminelli, Una rason, qual eo non saccio, chero

Una rason, qual eo non sac[c]io, chero:
ond’è che ferro per ferro si lima?
natura di vena o di tempero,
o mollezza di quel che si dicima?
Cresce e dicresce, corrompe e sta ‘ntero
per sua natura, si com’ fue di prima?
Parlara più latin, se non ch’eo spero
che tutto sa chi è dottor di rima.
Sentenza aspetto, e, di ciò mi confido,
per essa provarò per argomento
che senno e natural rasion non falla.
D’ogn’arte de l’alchima mi disfido
e d’om che muta parlar per ac[c]ento:
non trae per senno al foco la farfalla.